• foto-ristrutturazione-500.jpg

E se cade in strada un davanzale? Ristrutturazioni e precauzioni

Sicuramente la protagonista della nostra vicenda, Valentina, non se lo era chiesto quando aveva acquistato l’ultimo piano di uno stabile di fine ’800 e immediatamente – senza neppure andare ad abitarlo – ne aveva affidato la ristrutturazione all’impresa edile, che si era adoperata nel presentare alla propria cliente anche il progettista architettonico e direttore dei lavori (il preventivo dell’impresa conteneva una voce che, testualmente, recitava: “pratiche Comune e Catasto” ed, in effetti, veniva nominato un professionista che depositava idonea pratica edilizia)...

  Scarica articolo


Condividi